EP:

Quello che neanche la nonna sa: tre utili consigli per la casa

 Le faccende di casa purtroppo non si svolgono da sole, ma per una cucina, un bagno o un salotto splendente non c’è bisogno di trasformarsi in un malato di pulito. Non c’è bisogno di tanti detersivi, spesso bastano i rimedi tradizionali della nonna per pulire la casa in modo veloce ed efficiente. Scopri qui tre astuti rimedi casalinghi dalla ricca eredità delle nostre nonne, che ti faciliteranno la vita!

Un detersivo aggressivo per il bagno, spray per il forno troppo schiumoso o un detergente alla candeggina per le tende, quando utilizziamo questi prodotti siamo costretti ad indossare guanti di gomma e mascherine, mentre la nonna ci guarda con disappunto scuote la testa e dice: “Ai miei tempi si faceva diversamente!” Mettendo in pratica i consigli della nonna anche oggi è possibile non solo risparmiare tempo e denaro, ma anche evitare di utilizzare prodotti chimici. Tutti gli ingredienti per un detersivo ecosostenibile della nonna, come la soda, il bicarbonato e lo spirito, possono essere acquistati a prezzi ragionevoli oppure sono già reperibili in casa, come per esempio l’aceto, il lievito e il latte.
 

1 . Bicarbonato di sodio (Soda) contro lo sporco bruciato

Le pentole sono bruciate e gli scarichi ostruiti? Se scrostare ti spaventa allora la soda rappresenta un alleato perfetto per la pulizia della casa. Basterà aggiungere un po’ di soda a dell’acqua in una pentola e lasciar scaldare il tutto a fuoco lento per un’oretta. Con questa soluzione sarà possibile pulire facilmente i punti bruciati. Versando la stessa soluzione negli scarichi intasati inoltre, sarà possibile liberarli, basterà lasciar agire il composto per tutta la notte e far scorrere dell’acqua pulita il mattino dopo. La soda inoltre è un detersivo ecosostenibile e si può acquistare in qualsiasi supermercato o farmacia. 

2. Lievito, Coca-Cola e bicarbonato di sodio per gli scolorimenti

Lievito in polvere, Coca-Cola e bicarbonato di sodio sono una combinazione fantastica per sbiancare tende o fughe delle piastrelle ingiallite. Basterà mettere in ammollo per due ore circa le tende in una vasca da bagno piena di acqua in cui sono stati aggiunti cinque bustine di lievito in polvere, mezzo bicchiere di Coca-Cola. Poi, lavare le tende in lavatrice come al solito e aggiungere altre due bustine di lievito alla metà della quantità di detersivo. Le fughe sporche tra le piastrelle in cucina o in bagno possono essere pulite con una pasta mista composta da bicarbonato di sodio e acqua. Basta applicare la pasta di soda negli spazi tra le piastrelle, lasciare agire brevemente e pulire con un vecchio spazzolino da denti.

3. Sale contro le macchie ostinate

Se le stoviglie sono sporche, la macchia di vino roso rovina il tappetto e i resti di pizza sono rimasti incollati alla teglia, il comune sale da cucina arriverà in tuo aiuto. Se mischiato con un po’ d’acqua il sale scioglie le macchie di tè e caffè e il grasso delle impronte di rossetto sui bordi dei bicchieri. Cospargendola con del sale anche una macchia fresca di vino rosso può scomparire semplicemente passandoci sopra l’aspirapolvere. Anche le teglie da forno riacquistano la loro brillantezza se lavare con acqua e sale bollente.